Trend 2021 in gelateria: gusti separati, neuromarketing e fragranze personalizzate

.

Quando tutti ti hanno deluso… hai ancora il gelato”, dichiara l’attore Keegan Allen.

E noi sentiamo di dargli ragione, anche alla luce delle analisi e degli approfondimenti che abbiamo potuto condurre nell’ultimo anno, con la collaborazione di partner, clienti e aziende presenti nel nostro HUB culturale, che ci hanno confermato quanto questo alimento costituisca un comfort food di eccellenza, pronto per nuovi salti di qualità.

Durante il primo lockdown di marzo 2020, gli imprenditori che non si sono demoralizzati e, anzi, hanno deciso di restare aperti, organizzando in fretta e furia, sistemi di delivery, anche artigianali, sono stati rapidamente sommersi di richieste: neanche durante una pandemia siamo riusciti a rinunciare ad un certo piacere.

Ora che la situazione è relativamente più stabile, seppur incerta, e le gelaterie stanno imparando come muoversi nell’attuale scenario, iniziano a prendere piede nuove iniziative e, soprattutto, a delinearsi alcuni trend che, a nostro avviso, sono destinati a consolidarsi.

Questi i principali:

Evoluzione del packaging

Una maggiore attenzione ai sistemi per l’asporto e al successivo consumo casalingo ha coinvolto l’intero segmento del food, tuttavia, in ambito “gelato” c’è una particolare esigenza che emerge con forza: la separazione dei gusti. Un trend intercettato anche dal DESITA AWARD 2020 che ha raccolto centinaia di proposte studiate per lo sviluppo di questo tema. (Approfondisci)

Quando ci accorgiamo che il nostro gusto preferito è stato sotterrato dagli altri nella vaschetta per la consegna a domicilio non siamo proprio entusiasti e, soprattutto, se avessimo delle intolleranze, saremmo costantemente costretti a esigere contenitori separati. Ecco, quindi, che nascono appositi divisori di materiali e dimensioni differenti, adattabili ai diversi supporti o packaging “intelligenti” e sostenibili che, da un lato, conservano le porzioni “in purezza”, dall’altro, contengono praline e altre delizie per arricchire la fruizione domestica. E ci sono, poi, anche tante nuove soluzioni per proteggere e valorizzare il gelato nella vendita presso la GDO o i distributori automatici.

Uno trai tanti progetti del Desita Award 2020

Utilizzo del neuromarketing

Quando ci saremo lasciati questo terribile momento alle spalle, assisteremo ad un vero e proprio assalto degli store fisici (in realtà, lo vediamo già ora) e la componente della differenziazione dai competitor diventerà ancora più importante. Come ci spiega il nostro Partner, Matteo Venerucci, esperto in neuromarketing: “l’illuminazione, la disposizione e la forma delle vetrine, i colori, i loghi, i profumi – in sintesi: la sensorial experience – possono giocare un ruolo fondamentale nell’incremento del fatturato, che, secondo Nielsen neuroscience può arrivare a toccare un 17% in più su base annua”. In Italia, poi, c’è ancora molto margine di crescita e miglioramento perché si posiziona a metà tra i first movers, dopo Nord Europa, UK e US. Un’occasione ghiotta per coccolare il consumatore, semplificando il suo processo decisionale.

Contattaci per avere più informazioni: info@desita.it

Fragranze personalizzate

A confermare questa particolare attenzione per la multisensorialità, sia nei punti vendita che nel delivery, arriva il successo del nostro 2Puff, in partnership con Mumo (ora Miksy), che già aveva iniziato ad attirare l’attenzione durante l’Euroshop a Dusseldorf (approfondisci) e sta rapidamente entrando nei pensieri di imprenditori e del pubblico, che sembra gradire particolarmente il fatto di amplificare il proprio piacere personalizzando con speciali fragranze un prodotto che, va da sé, dev’essere già di grande qualità. 2Puff di gusto freddo e sensuale da nebulizzare sul gelato per un’esperienza tutta nuova.

Fragranze e flacone sono personalizzabili – scrivici a info@desita.it

  • DESITA.IT
  • Alchimie olfattive, Desita Award, food&retail, Home
  • Nessun commento

Correlati

Nessuno trovato

Lascia un commento

*

IT EN
Simple Follow Buttons

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.